Verso le elezioni per il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari

Si avvicinano i giorni martedì 21 e mercoledì 22 maggio 2013, data in cui sono state indette le votazioni per l’elezione delle componenti del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari. (di Francesco Cannone)

Il 21 maggio dalle 9 alle 19 e il 22 maggio dalle 9 alle 14, in ciascuna sede universitaria italiana,

si voterà per eleggere i nuovi membri del C.N.S.U., la più importante sede di rappresentanza studentesca istituzionale: organo consultivo del Ministro dell’Istruzione, esprime parere obbligatorio ma non vincolante sulle più importanti tematiche universitarie.

 

Il C.N.S.U. è composto da 28 componenti eletti dagli studenti iscritti ai corsi di laurea e di laurea specialistica, da 1 componente eletto dagli iscritti ai corsi di specializzazione e da 1 componente eletto dagli iscritti ai corsi di dottorato di ricerca.

Gli eletti durano in carica due anni e sono rieleggibili. Il C.N.S.U. elegge nel proprio seno il Presidente e 3 membri che compongono l’Ufficio di Presidenza. Inoltre, elegge nel proprio seno 8 rappresentanti degli studenti nel Consiglio Universitario Nazionale, organo elettivo di rappresentanza dell’intero sistema universitario, che formula pareri e proposte al Ministro dell’Istruzione sulle strade da perseguire per il miglioramento del sistema.

Per l’elezione dei 28 rappresentanti degli iscritti ai corsi di laurea, le istituzioni universitarie sono raggruppate, su base regionale, in quattro distretti territoriali, corrispondenti ad altrettanti collegi:

–  I distretto – Valle D’Aosta, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Marche
Valle D’Aosta;

–  II distretto – Piemonte, Lombardia, Liguria
, Piemonte;

–  III distretto – Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo;

–  IV distretto – Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna
Molise.

Per ognuno dei distretti territoriali, 7 saranno gli eletti.

L’identità dei singoli gruppi e studenti candidati si conoscerà ufficialmente a breve: le candidature vanno presentate per ciascun collegio entro il 22 aprile mediante liste tra loro concorrenti a sistema proporzionale d’Hondt, contrassegnate da un simbolo e una denominazione, composte da non più di 9 membri ciascuna.

 

Per votare, l’elettore:

1)      contrassegnerà il simbolo e/o la casella con la denominazione della lista;

2)      indicherà, eventualmente, la preferenza, scrivendo – in modo chiaro e leggibile – sulla riga tracciata a fianco del simbolo e della denominazione della lista prescelta, il NOMINATIVO di UN SOLO candidato;

3)      chiuderà la scheda – piegandone i lembi – e la restituirà al Presidente del seggio.

 

 

Author: StudentiGiurisprudenza.it

STUDENTIGIURISPRUDENZA.IT L'Associazione degli Studenti di Giurisprudenza della Federico II Napoli

Share This Post On

Rispondi