STORIA DELLE CODIFICAZIONI MODERNE

PROFESSORE: Francesco Rotondo

RIFERIMENTI: email francesco.rotondo@unina.it

RICEVIMENTO: Lunedì  11:00  13:00/ Giovedì 11:00  13:00  Dipartimento di diritto romano, storia e teoria del diritto “F. De Martino” Via Paladino 39, Napoli.

PROPEDEUTICITÀ: nessuna

ORARIO DELLE LEZIONI: Mercoledì alle ore 15:00 e giovedì alle ore 10:00, dal 6 marzo, presso Mezzocannone 8, Cortile delle Statue, studio del docente.

PROGRAMMA: Pagina Unina

Oggetto dell’esame saranno prevalentemente gli argomenti affrontati al corso e i materiali forniti. Sarà possibile per gli studenti concordare con il professore programmi individualizzati. Il docente sottolinea l’importanza del corso, improntato sulla partecipazione e il dialogo con gli studenti.

OBIETTIVI FORMATIVI: il corso è indirizzato all’approfondimento dei processi codificatori d’età moderna e contemporanea, con un indispensabile approccio comparatistico. Particolare attenzione è dedicata al processo codificatorio italiano: a partire dai codici preunitari si affronta il momento della “mitizzazione” del codice nazionale come espressione di unità politica fino all’analisi della sua messa in discussione generata dalle resistenze della scienza giuridica e dalle trasformazioni sociali intervenute tra Otto e Novecento.

POST LAUREA: questa disciplina complementare è volta a consentire allo studente di sviluppare la capacità critica e di guardare all’ordinamento giuridico attuale come un sistema non immutabile e definitivo. “Fare storia è come fare fantascienza” -afferma il professore- “significa capire che questo non è l’ordinamento più perfetto che sia immaginabile; ci sono società non basate sulla codificazione e che per secoli hanno funzionato. Leggere la storia fa capire che il futuro potrebbe essere diverso: ragionando su quello che è stato e non è più consente di guardare criticamente al presente con uno sguardo che non paventa il cambiamento per il futuro.”

Author: Francesca Bellisario

Share This Post On

Rispondi