Salzburg

16344476_10210968054615417_1157756578_n

Costo della vita (appartamenti, trasporti ,cibo, cellulare, alcol e divertimento).
Il costo della vita è alto.
-alloggi: gli appartamenti sono pochi e dai prezzi altissimi; gli studentati sono più accessibili, ma è consigliabile muoversi appena vinta la borsa, per evitare problemi.
– trasporti: l’abbonamento ai mezzi di trasporto è fondamentale se non si risiede nel centro città; si aggira attorno ai 200 euro a semestre, con lo sconto studenti.
– alcol : facilmente reperibile e a prezzi contenuti.
– cibo : ci sono molti pub, la maggior parte dei quali chiusi la domenica sera. Prezzi sui 15 euro per una cena. Non si mangia particolarmente bene e, per lo più, le pietanze sono a base di carne. I prezzi al supermercato sono circa il doppio dell’Italia.
-cellulare: prezzi simili all’Italia e il miglior gestore per la linea è A1. Ci sono offerte che si aggirano attorno ai 10/15 euro mensili con minuti, messaggi e internet.
– divertimento: molti locali, di cui la maggior parte non richiede il pagamento di un biglietto per l’ingresso. In casi eccezionali si paga, ma mai più di 8/10 euro. Per il resto, ci sono molte attività all’aperto e nella natura, gratuite.

Descrizione della città e dello svolgimento della settimana tipo di uno studente erasmus ( qualità della vita)
La città è meravigliosa e il centro storico è pedonale. Costante la presenza di turisti, soprattutto nel periodo prima di Natale, quando la città si anima per via dei caratteristici mercatini.
Settimana tipo: 3/4 mattine o pomeriggi a settimana si hanno dei corsi con frequenza obbligatoria. Generalmente, si segue anche un corso di lingua e gli orari variano a seconda del dipartimento che fornisce il corso e del livello. La sera si sta sempre insieme in casa o in un locale. Il weekend è, invece, riservato ai viaggi e alle escursioni nella natura circostante. La notte, infine, si è soliti frequentare locali o discoteche, soprattutto a causa delle basse temperature.

Possibilità di viaggiare.
Aeroporto dalle dimensioni paragonabili a quelle di un largo corridoio; tuttavia, pare che i voli partano… ma non per l’Italia. La città è ben collegata con i treni sia alla Germania ( a cui la città è vicinissima), che al resto dell’Austria ( sia verso Vienna che verso Innsbruck). Tutta la zona circostante Salisburgo è interessante e meravigliosa. È facilissimo e veloce raggiungere Monaco di Baviera. Si consiglia caldamente di visitare Hallstatt.

Descrizione dell’esperienza universitaria.
Docenti eccellenti e disponibilissimi. Qualsiasi problema burocratico si può risolvere in poco tempo. Le lezioni sono interessanti e le classi sono piccole e frequentate da studenti di tutto il mondo (anche più di quindici nazioni differenti in una stessa aula). Il carico di studio non è eccessivo.

Consigli utili.
Rilassatevi, non stressatevi e prendete l’esperienza come una bella vacanza. Consiglio di fare attenzione alle scadenze burocratiche delle pratiche. È fondamentale muoversi con largo anticipo per trovare un alloggio. Si consigliano gli studentati e in particolar modo la Mozarthaus (sistema housing oead) o altri studentati nella zona dell’Altstadt. Anche la zona di Salisburgo Sud è piena di studentati ed è ben collegata di giorno grazie ai mezzi, ma, di notte, è più difficile spostarsi poiché, da una certa ora in poi, i collegamenti si interrompono e riprendono alle sei di mattina.

Perché, in generale, partire come studente erasmus e perché, in particolare, scegliere Salisburgo? Dai qualche consiglio utile.
Salisburgo è una città affascinante e meravigliosa, secondo me, soprattutto nel primo semestre. Il periodo di natale e la neve, che solitamente cade a gennaio, trasformano la città. I salisburghesi parlano quasi tutti inglese e in molti parlano o capiscono l’italiano : anche se non sapete il tedesco, riuscirete a cavarvela. I professori all’università sono disponibilissimi e tengono molto agli studenti stranieri; in particolar modo, il preside del dipartimento di giurisprudenza ha a cuore i rapporti con le altre università e parla perfettamente l’italiano, il tedesco, il francese, l’inglese e lo spagnolo.

( Ringraziamo Eleonora Branno )