Le banche scioperano e gli studenti pagano la mora

Il 31 ottobre è staro indetto lo sciopero nazionale dei lavoratori bancari, in coincidenza con la scadenza del termine utile per il pagamento della I rata delle tasse universitarie presso l’Università di Napoli Federico II.

La procedura solitamente è questa: il sistema informatico dell’ateneo rilascia un modulo, il MAV, lo studente lo stampa e lo presenta presso un qualsiasi sportello bancario.

Coloro che si erano prefissati di effettuare il versamento proprio l’ultimo giorno si sono trovati nell’impossibilità di farlo: gli unici mezzi rimasti a disposizione erano la carta di credito per il pagamento online o il bancomat, di cui non tutti dispongono.

Questi studenti, benché si siano presentati per il pagamento il primo giorno utile dopo lo sciopero e le festività, saranno costretti a pagare una mora di 90€.

La domanda sorge spontanea: se si hanno ben due mesi a disposizione perché farlo proprio l’ultimo giorno?

Si parla soprattutto di difficoltà economiche, dell’impossibilità di reperire la somma prima, dello stipendio a fine mese. Un’organizzazione migliore avrebbe evitato molti problemi ma cosa impedisce all’università di venire incontro ai propri studenti, considerando anche le circostanze straordinarie che si sono presentate?

La Seconda Università degli studi di Napoli ha già provveduto alla proroga dei termini di iscrizione e immatricolazione al 31 dicembre 2013 senza il pagamento di alcuna mora (D.R. n. 999 del 30.10.2013: http://www.unina2.it/doc/2013/Rip_Studenti/Avvisi/AVVISO_PROROGA_TERMINI_DI_IMMATRICOLAZIONE_AA_2013_2014.pdf).

Alcuni ragazzi si sono recati in segreteria presso il nostro Ateneo ma l’unica soluzione che gli è stata prospettata è quella di scrivere una lettera al Magnifico Rettore; gli stessi hanno, quindi, deciso di manifestare il proprio disagio inondando la dirigenza di lettere di protesta.

L’organo competente alla delibera di una proroga è il Consiglio di Amministrazione ed è per questo che l’Associazione StudentiGiurisprudenza.it ha contattato il rappresentante degli studenti membro del CDA, Domenico Petrazzuoli, in attesa che presenti la questione in Consiglio; sarà convocata una riunione dello stesso per metà mese per una deliberazione definitiva.

 

[AGGIORNAMENTO DEL 9 NOVEMBRE]
La risposta di Petrazzuoli è stata molto pessimista: “è quasi impossibile che il CDA approvi il prolungamento di date per il pagamento: hanno spiegato che l’impossibilità di pagare in banca è stato un disservizio limitato al solo giorno di sciopero. Insignificante, se comparato ai due mesi disponibili per il pagamento delle tasse. Oltretutto, il pagamento online è sempre stato attivo“.
StudentiGiurisprudenza.it ha annunciato che a breve promuoverà una petizione pubblica da presentare al rettore

 

[AGGIORNAMENTO DEL 13 NOVEMBRE]

Mimmo Petrazzuoli, in una sua nota di Facebook, ha ufficializzato l’avvenuta richiesta di proroga al CdA, seguiranno sviluppi: https://www.facebook.com/notes/mimmo-petrazzuoli/proposta-di-restituzione-mora-ed-esonero-fino-al-30-novembre/10151751381356977

 

[AGGIORNAMENTO DEL 20 NOVEMBRE]

VITTORIA DEGLI STUDENTI! LEGGI L’ARTICOLO

Claudia Bisconti

Author: StudentiGiurisprudenza.it

STUDENTIGIURISPRUDENZA.IT L'Associazione degli Studenti di Giurisprudenza della Federico II Napoli

Share This Post On

Trackbacks/Pingbacks

  1. Approvata la richiesta di rimborso della mora « STUDENTIGIURISPRUDENZA.IT | Il sito degli Studenti di Giurisprudenza - [...] subito StudentiGiurisprudenza.it aveva sollevato il caso ( LEGGI L’ARTICOLO ) mettendosi in contatto con Domenico Petrazzuoli rappresentante degli studenti…
  2. Terza Pagina » Federico II, vittoria degli studenti: approvati rimborso della mora e proroga iscrizioni al 2 Dicembre - [...] ateneo”. Esultano le associazioni federiciane del network: StudentiGiurisprudenza.it (che con un post sul suo sito aveva pubblicamente approfondito la…

Rispondi