L’AMERICA DI TRUMP: cosa ne pensano gli studenti di giurisprudenza?

Democraticamente eletto, contestato altrettanto pubblicamente.

Se non sta simpatico a tutti un motivo ci sarà, ma qualcuno dovrà pur averlo votato.

Le proteste, la politica isolazionista, il muslin ban. L’impressione generale è che gli americani siano alquanto confusi su cosa vogliono davvero.

Gli italiani, invece, guardano curiosi la nuova trovata americana: un’America fascista sembra quasi un controsenso.

Quelli che hanno le idee chiare sono i nostri studenti di giurisprudenza. La quasi totalità non riesce ad apprezzare il 45° presidente USA.

Weird GIF - Find & Share on GIPHY

Per Sara è il personaggio meno indicato in questo periodo storico. Sulla stessa linea d’onda, Nicola: “è un passo indietro per l’America rispetto ad Obama. A fine mandato, la società americana sarà socialmente meno ricca.” Marzia :“sta riportando i diritti civili americani indietro di secoli”. Morena: “ è quasi comico”. Patrizio: “non so dove finisce il personaggio e inizia l’uomo. Aspettiamo di vedere cosa farà, ma i primi provvedimenti sembrano tutti retrogradi”. Ancora Sabrina: “Non ha senso come presidente. Mi aspetto solo guai” e Giovanni : “ al momento si sta dimostrando una persona che fa di tutto per mantenere le promesse elettorali. Sui contenuti e sui modi delle sue attività ci sarebbe da discutere…”

Non dimentichiamoci che era solo il 1989 quando crollava il muro di Berlino.

28 anni dopo se ne progetta già un altro. Nell’epoca dell’azzeramento delle distanze e della tecnologia superveloce basterà un muro per far sentire gli americani al sicuro?

Comunque la si pensi, bisogna farsene una ragione, lui starà lì per almeno quattro anni.

“Il sonno della ragione genera mostri”, ricordava Goya.

Speriamo solo non sia questo il caso.

                                                                                                                                                        di Caterina Bracciano

 

 

 

Author: Caterina Bracciano

Share This Post On

1 Comment

  1. Il sonno della ragione genera mostri, per una volta che gli americani si sono svegliati non rompetegli le scatole.

    Post a Reply

Rispondi