L’IMPORTANTE E’ PARLARNE …

Tutto nasce dalla proposta dei rappresentanti della nostra associazione di attivare nuovi esami penalistici a scelta, nuovi corsi universitari aventi ad oggetto specifiche ramificazioni del diritto penale.

Convinti del deficit culturale e didattico direttamente causato dalla mancanza di tali insegnamenti, decidemmo, insieme, di trasformare le idee in concrete soluzioni, di creare la possibilità per gli studenti di perfezionarsi in quest’ambito giuridico.

Tale progetto fu accolto positivamente in seno al consiglio di facoltà nonché dagli studenti stessi e già dall’anno accademico corrente è effettiva la possibilità di sostenere otto nuovi esami penalistici tra quelli a scelta.

Unico neo della importante conquista  è stato l’ostacolo trovato nella possibilità di istituire un corso specifico, oltre agli otto attivati, avente ad oggetto una tematica rilevante e che ci sta particolarmente a cuore: ”storia della criminalità organizzata”.

Come potrebbe mancare, nella più grande e importante Facoltà di Giurisprudenza del Mezzogiorno d’Italia, la possibilità per la futura classe dirigente di acquisire conoscenze specifiche e scientifiche sul tema, di studiare il “sistema” che sarà chiamata a combattere?

Tanto più nel contesto napoletano, storico palcoscenico di camorra, complicatissima potrebbe diventare la “lotta” se non si ha la possibilità di conoscere il nemico, così solidamente organizzato.

Ed è proprio qui che s’incastra la volontà di accollarci l’onere di portare avanti, autonomamente, tale necessaria campagna di analisi e approfondimento del fenomeno.

E’ per questo che ci siamo attivati e impegnati nell’organizzazione di un ciclo di sei seminari, che con l’aiuto di eminenti studiosi, magistrati e rappresentanti delle istituzioni coinvolte, cercherà di studiare e approfondire il tema, in ogni sua singola sfaccettatura.

Partiamo il 24/11/2011 con il primo appuntamento dal titolo: “Che cos’è la criminalità organizzata?”, a seguire, il 15/12/2011 con “genesi della criminalità organizzata e storia del fenomeno criminale”, il 1/3/2012 con “criminalità organizzata ed economia:influenze e confluenze nell’era della globalizzazione”,

il 22/3/2012 con “sostanze stupefacenti tra micro e macrocriminalità”, il 19/4/2012 con “cultura, mass-media e criminalità organizzata” ed il 10/5/2012 con “quali sono i rimedi a questo fenomeno?”.

Convinti di una consistente partecipazione, confidiamo nell’interesse che tale ciclo possa suscitare negli studenti  e nel beneficio che si possa trarre, tra le altre cose, da un intenso e produttivo dibattito.

 

Giuseppe D’Orsi

Antonio Di Costanzo

 

 

 

Author: StudentiGiurisprudenza.it

STUDENTIGIURISPRUDENZA.IT L'Associazione degli Studenti di Giurisprudenza della Federico II Napoli

Share This Post On

Rispondi