IL PRIMO ANNO RACCONTATO DA CHI LO HA APPENA VISSUTO

30 settembre 2013. No, non ho sbagliato data. Mi riferisco proprio al 2013, anno in cui ha inizio la mia avventura universitaria. Premetto: in questi primi mesi di università ne sentirete di tutti i colori! Ed io non voglio certo confondervi ancora di più; ma ora vi racconto un po’ della mia esperienza!

Iniziare l’università è un passo importante, una scelta di vita (e, spero per voi, non di ripiego). Il passaggio dalla vita liceale a quella accademica non è certo facile. E’ tutto nuovo: l’organizzazione, gli orari, il metodo di studio…

Bisogna seguire o non seguire i corsi? Quale esame conviene fare per primo? Tante sono le domande che hanno afflitto anche me, in quanto matricola, solo un anno fa. Ebbene, a dirla tutta, io ho seguito quasi tutti i corsi. Certo svegliarsi alle 6.00 non è bello ed a volte, soprattutto in inverno, può essere sfiancante ma è una scelta di cui non sono pentita.

Non spaventatevi! Come in tutte le cose vi sono svantaggi e vantaggi. Oltre quelli formali che possono essere (e sono stati), preappelli, sconti da corsista ecc., frequentare l’università mi ha permesso di conoscere nuova gente, entrare in un mondo nuovo dove posso confrontarmi con persone e idee diverse dalle mie.

Quanto allo studio l’impatto non è stato traumatico! Basta organizzarsi. Non lasciatevi spaventare dal numero di pagine o dalle iniziali difficoltà di approccio alla materie, per lo più sconosciute a noi liceali. Certo non sapere le date sin dall’inizio può creare un po’ di confusione ma questo abbiamo e questo ci prendiamo!  In ogni caso lo studio paga. E possiamo affidarci quindi solo alle nostre forze (e ad un po’ di fortuna)!

Ricordo perfettamente il giorno del primo esame (o meglio preappello). L’attesa snervante. Le facce degli altri studenti che finivano l’esame, chi felice, chi un po’ meno. Naturalmente c’era l’assistente che bocciava tutti… quella che: se vado con lei mi boccia, sicuro! Ed ovviamente fu lei a chiamarmi. Quasi non volevo sentire il mio nome. Mi chiamò due volte. Mi alzai e mi diressi verso di lei pensando: ok, tornerò il mese prossimo! Si perchè pur avendo studiato, vedere tutti (e dico tutti) bocciati fa effetto. Ad ogni modo feci il mio esame. E indovinate un po’? Promossa! Ed anche con un bel voto in effetti.

Tutto questo per dirvi che se si studia i risultati arrivano. Si c’è anche la componente fortuna, che a volte ci aiuta, altre proprio no, ma se si spera solo su quella addio laurea!

Detto questo non mi resta che augurarvi un buon inizio, cari colleghi! E buono studio!

Francesca Giordano

Author: StudentiGiurisprudenza.it

STUDENTIGIURISPRUDENZA.IT L'Associazione degli Studenti di Giurisprudenza della Federico II Napoli

Share This Post On

Rispondi