Il disastro delle Torri Gemelle: 11 Settembre 2001

Articolo di Martina Formisano

Sono passati 19 anni dal giorno che ha sconvolto il mondo intero, le immagini delle Torri Gemelle che crollano sono nella memoria di tutti, grandi e piccoli improvvisamente intenti a guardare il loro programma o cartone, sono stati interrotti dalle immagini trasmesse dalle varie emittenti locali, delle due Torri Gemelle che crollano. Hanno causato la morte di 2977 persone più i 29 dirottatori ed il ferimento di oltre 6000 persone.


Quattro aerei di linea, appartenenti a due delle maggiori compagnie aeree statunitensi (United Airlines e American Airlines) furono dirottati da 19 terroristi appartenenti ad al-Qaida. Due aerei furono rispettivamente fatti schiantare contro le Torri Nord e Sud del World Trade Center a New York. Nel giro di 1 ora e 42 minuti, entrambe le torri crollarono. I detriti e gli incendi causarono poi il crollo parziale o totale di tutti gli altri edifici del complesso del World Trade Center. Il terzo aereo fu fatto schiantare contro il Pentagono, sede del Dipartimento di Difesa, in Virginia. Un quarto aereo, precipitò in un campo in Pennsylvania, a seguito di una rivolta dei passeggeri.

Tutti e quattro gli aerei erano stati dirottati dai terroristi islamici dell’organizzazione chiamata al Qaeda, controllata dal criminale internazionale Bin Laden, già coinvolto nel 1998 in attentati terroristici contro le ambasciate americane.


In seguito a quell’attacco terroristico, solo un mese dopo, l’America ha dapprima invaso l’Afghanistan, paese dell’Asia Centrale ritenuto la base dei terroristi di al Qaeda e rifugio del loro capo Bin Laden. Nel 2003, ha invaso anche l’Iraq perché dicevano che il dittatore iracheno Saddam Hussein possedeva armi di distruzione di massa e aveva finanziato gli attentati di Bin Laden.


Numerosi film e documentari sono stati ispirati a questa storia che ha sconvolto il mondo intero. È stato inaugurato nel 2014 il memoriale One World Trade Center che ogni anno si illumina, così come l’intera città in memoria di questa tragedia. Quest’anno, nell’occasione del 19° anno, il memoriale sarà leggermente diverso vista la situazione particolare nel quale il mondo si ritrova, la città non verrà illuminata ed ogni manifestazione in merito è stata annullata od organizzata con la dovuta prenotazione per evitare sovraffollamenti.

Author: Rita Caso

Share This Post On

Rispondi