ELEZIONI UNIVERSITARIE 2018: I NOSTRI OBIETTIVI

I NOSTRI OBIETTIVI

Martedì 10 e Mercoledì 11 Aprile si voterà per eleggere i nuovi rappresentanti degli studenti per il biennio 2018-2020.

 

Noi ci siamo:

in dipartimento -> StudentiGiurisprudenza.it – Scambio Info  

al consiglio degli studenti -> Studenti Area Umanistica 

in Senato -> Studenti Indipendenti 

alla scuola ->  StudentiGiurisprudenza.it- Specializzandi 

 

Non vi promettiamo miracoli, ma il nostro massimo impegno sì.

 

Saremo #laTUAvoce per #costruire #insieme

 

 

 

 

                                                                                #laTUAvoce

Per questo, proponiamo due punti programmatici preliminari:

  • Accesso ai verbali: vogliamo che tutti coloro che siano interessati all’attività dei rappresentanti nei relativi organi possano facilmente accedere ai verbali delle riunioni, così da garantire la trasparenza della loro attività in favore dei rappresentati.

 

  • Dialoghi istituzionalizzati rappresentanti – rappresentati : per meglio adempiere all’obbligo dei rappresentanti di ricevere personalmente le istanze degli studenti, vogliamo che venga istituzionalizzato un momento di dialogo, con cadenza periodica (ad es. un’ora al mese), in uno spazio prestabilito dall’università (ad es. un’aula libera), affinché tutti gli studenti possano essere ascoltati e i rappresentanti chiamati pubblicamente a confrontarvisi.

 

                                                                          #costruiamo #insieme

Vogliamo entrare negli organi seguenti per realizzare i nostri obiettivi.

 

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCUOLA DELLE SCIENZE UMANE E SOCIALI

Pratica forense  ci batteremo affinché il nostro Dipartimento stipuli la Convenzione con l’Ordine degli Avvocati necessaria per cominciare la pratica forense già sei mesi prima della laurea. Chiederemo inoltre per i meritevoli la promozione di stage estivi presso studi facoltosi.

Didattica  riproporre strumenti esistenti quali il laboratorio di banche dati giuridiche; passare dal saltuario laboratorio di scrittura di atti giuridici all’inserimento di affini moduli d’insegnamento all’interno di ciascun corso,  perché bisogna tendere verso percorsi di non sola teoria ma volti all’acquisizione di competenze oltre che di conoscenze,  promuovendo lo studio anche casistico tramite, ad esempio, simulazioni processuali e visite di studio presso le corti e le istituzioni; spingere i docenti ad utilizzare le nuove tecnologie e metodologie.

Regolamento didattico: fatto e da fare  – DIVISIONI IN MATRICOLE: abbiamo ottenuto la previsione dell’obbligo in capo ai professori di pubblicazione entro i 3 giorni dall’esame .
– NUMERO DI MASSIMO DI ESAMINANDI PER GIORNATA : fissato nel numero di 80
–  SALTO D’APPELLO : vietato se tra un appello e l’altro intercorrono 21 o più giorni
–  SESSIONI DI LAUREA: d’ora in poi saranno 5, una in più
– PUBBLICAZIONE DATE D’ESAME : abbiamo richiesto l’obbligo di pubblicazione entro una data per ogni semestre. Ottenute le date di Novembre e Marzo, ma è ancora troppo poco: chiediamo che sia specificato il giorno ( 5 Marzo e 10 Novembre )
– SESSIONI DI ESAME: Dopo una lunga lotta, gli appelli restano 7 in 7 mesi diversi. Bloccato il tentativo da parte del corpo docenti di ridurli a 6 o addirittura 5.
Ciononostante, il nuovo sistema è peggiorativo per gli studenti. Siamo sicuri che la nostra performance peggiorerà. non appena avuti i dati relativi , dimostreremo che avevamo ragione a sostenere che il vecchio sistema fosse migliore, e chiederemo il ritorno allo stesso. In alternativa, chiederemo almeno una nuova sessione laureandi ad Ottobre.

Percorsi specializzanti  vogliamo che si possano selezionare gli esami a scelta non solo singolarmente, ma anche ’a gruppi organizzati’, in modo da intraprendere un percorso specializzante che sia riconosciuto dall’università. Può essere utilizzato lo strumento del diploma supplement come abbiamo già più e più volte argomentato in Commissione paritetica

Strutture  individuazione nella Scuola di uno spazio da tenere aperto fino alle 24; a Giurisprudenza rivalutazione e manutenzione degli spazi esistenti, in particolare dell’aula Polifunzionale e delle aule studio, prolungamento dell’orario di apertura dell’aula informatica , servizi toilette migliori. Per le aule studio chiediamo soprattutto il rispetto delle regole – la situazione è diventata intollerabile – e, dato che i posti comunque non bastano, che venga consentito l’accesso alle aule inutilizzate giorno per giorno.

Convenzione sui testi universitari  l’università rilascerà allo studente un bonus-sconto sull’acquisto dei libri di testo dall’importo percentuale progressivamente commisurato alla fascia di reddito di appartenenza. Lo studente, presentandosi presso i punti vendita convenzionati con l’Ateneo, potrà beneficiare dello sconto senza alcun limite di tipo quantitativo. Un tale sistema, oltre che aumentare il numero delle vendite dei testi originali, non prevederebbe costi a carico dell’università.

 Valutazione dei docenti  pubblicazione online dei risultati della valutazione dei docenti come raccomandato dalla Commissione Didattica del Senato Accademico a seguito delle nostre richieste in tal senso

Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali  StudentiGiurisprudenza.it apre le porte alla partecipazione e alla tutela degli specializzandi, presentando una lista per il Consiglio della Scuola delle Scienze Umane e Sociali che per la prima volta consentirà l’elezione di una rappresentanza di specializzandi.

 

CONSIGLIO DEGLI STUDENTI DI ATENEO E SENATO ACCADEMICO

Tasse -> chiediamo di poter pagare le tasse in tre rate e, per chi lo volesse, di poter personalizzare anche ulteriormente il pagamento fino a una rata al mese. In generale, vogliamo contribuire ad offrire il nostro contributo per rendere il sistema di tassazione il più equo possibile. il costo della no tax area (che è obbligatoria per la legge) non deve essere scaricato sugli studenti che non vi rientrano: chiediamo sia che l’Ateneo investa più in tal senso sia che il Rettore si impegni a ottenere fondi nazionali e una più ferrea lotta contro l’evasione.
In generale, vogliamo continuare ad offrire il nostro contributo per rendere il sistema di tassazione il più equo possibile.

Effettività dei diritti basilari e moltiplicazione dei servizi -> noi studenti siamo la parte più debole della comunità accademica ed infatti , in troppe situazioni , ci troviamo privati di rispetto , dignità e tutele : serve una ‘Carta dei diritti degli studenti’ , da approvare mediante regolamento di Ateneo , in modo che abbia valore giuridicamente vincolante , e serve che contenga anche la previsione di sanzioni efficaci. Individueremo insieme il catalogo di diritti da rendere effettivi. Tra questi,annunciamo sin d’ora il diritto ad una didattica di qualità,innovativa ed internazionalizzante-su cui abbiamo già cominciato un significativo lavoro in Commissione Didattica del Senato: adesso é tempo di tradurre quelle parole in fatti . La mancata convocazione del Consiglio degli Studenti da luglio 2017 ha impedito la possibilità di cominciare a ragionare della Carta, negli ultimi mesi di mandato della precedente rappresentanza,nelle sedi istituzionali a ciò deputate . Medesimo discorso vale per la proposta di istituire una struttura che si occupi in maniera efficace di Job Guidance, con l’obiettivo di supportarci nella transizione al mondo del lavoro e nelle nostre scelte professionali, intervenendo per orientarci, formarci, presentarci opportunità di stage e lavoro. Intendiamo poi insistere su tutte quelle proposte su cui il Consiglio degli Studenti si è già espresso all’unanimità nel mandato precedente, come l’istituzione di aule studio h24 (che riteniamo utile lasciare aperte anche nel weekend) o la necessità di un forte investimento sul Centro Linguistico di Ateneo affinché possa offrire un numero adeguato di corsi.

Trasparenza àSul finanziamento da parte dell’Ateneo per le iniziative delle associazioni studentesche continueremo a chiedere la massima trasparenza, anche riproponendo gli emendamenti da noi già presentati. Riguardo la gestione dei finanziamenti per i progetti assicureremo dettagliati riscontri circa le spese, per rendere partecipi gli studenti sulla limpida amministrazione degli stessi.
Inoltre, chiederemo , a gran voce ,che i verbali dei Consigli vengano resi pubblici.

 

Il 10 e 11 Aprile vota così –>

Al Cons. di Dipartimento – lista “StudentiGiurisprudenza.it – Scambio info”:

scegli tra Andrea Andriulo, Luca Cavalli, Rita Caso, Francesco Manco, Alessia Spiezia, Saveria Autorino detta Vera, Francesco Fiordiliso, Floriana Terribile, Pierluigi Cimmino, Giuliana Giovene de Girasole, Giuliano Costa, Luca Salvi

 

Al Cons. degli Studenti di Ateneo  – lista “Studenti area umanistica”:

Francesca Spina

 

Al Senato accademico  – lista “Studenti indipendenti”:

Eliana Sacchetti

 

Al Cons. di Scuola – lista “StudentiGiurisprudenza.it – Specializzandi :

Tommaso Vasaturo, Michele Miniello

 

 

Author: Andrea Andriulo

Share This Post On

Rispondi