DIRITTO PENALE PARTE SPECIALE

PROFESSORE: Giuseppe Amarelli

RIFERIMENTI: email giuseppe.amarelli@unina.it

RICEVIMENTO:  Martedì 15:00-16:30  Dipartimento di scienze penalistiche, criminologiche e penitenziarie. Via Nuova Marina n. 33, sesto piano.

ORARIO DELLE LEZIONI: da definire

PROPEDEUTICITA’: Diritto Penale

PROGRAMMA: 

Per chi sceglie il programma 1):

  1. Fiandaca-E. Musco, Diritto penale. Parte speciale, vol. I, 5ª ed., Bologna, Zanichelli, 2012, esclusivamente i seguenti capitoli: Introduzione, pp. XVII-XXVI; Capitolo II, pp. 155-257; Capitolo III, pp. 343-390, pp. 404-415; Capitolo V, pp. 473-476 e pp. 485-500;
  2. Maiello, Il concorso esterno tra indeterminatezza legislativa e tipizzazione giurisprudenziale, Torino, 2014, pp. 87-182.

Per chi opta per il programma 2) in alternativa uno dei seguenti programmi:

2.1) F. Viganò (a cura di), I delitti contro la persona, in F. Palazzo-C. E. Paliero, Trattato teorico-pratico di diritto penale, Torino, Giappichelli, 2011, pp. 1-126 e pp. 223-265;

V. Maiello, Il concorso esterno tra indeterminatezza legislativa e tipizzazione giurisprudenziale, Torino, 2014, pp. 87-182.

2.2) S. Fiore (a cura di), I delitti contro il patrimonio, Torino, Utet, 2010, pp. 1-138 e pp. 373-402;

V. Maiello, Il concorso esterno tra indeterminatezza legislativa e tipizzazione giurisprudenziale, Torino, 2014, pp. 87-182.

N.B.: Qualunque programma si prescelga, si presuppone la conoscenza da parte dello studente dei principi e degli istituti fondamentali di parte generale del diritto penale correlati agli argomenti oggetto del programma

Per maggiori informazioni vai su Pagina Unina

Durante il corso, il programma sarà modulato sulla base degli argomenti particolarmente vivi nel dibattito politico e dell’opinione pubblica. Saranno organizzati dei seminari a cui parteciperanno magistrati, docenti di altri Atenei ed esperti dei fenomeni criminosi che terranno lezione su argomenti di attualità.

Obiettivi Formativi: l’esigenza dello studio della parte speciale rappresenta il necessario completamento della preparazione dello studente, con riferimento agli studi penalistici. Consente di capire come vivono i principi del diritto penale calati nelle singole figure criminose e conoscerne le deformazioni che la Giurisprudenza ne fa quando deve applicarle nelle singole fattispecie di reato.  Si pone come essenziale, dunque, l’apprendimento della base dei principi della parte speciale, anche raccordandoli a quelli costituzionali, al fine di una corretta interpretazione delle norme incriminatrici. Il confronto con la parte speciale consente di capire come i principi scricchiolino quando devono essere applicati dalla Giurisprudenza e di rileggere in chiave critica la parte generale. Le norme di parte speciale vengono messe a sistema con le norme di parte generale, in modo da dare una lettura globale del sistema penale italiano così com’è per capire come potrebbe essere.

Post laurea: la conoscenza della tipologia dei reati e l’analisi delle fattispecie incriminatrici più rilevanti risultano in conclusione indispensabili per dare allo studente una preparazione più adeguata nell’affrontare le sfide professionali. In particolare questa disciplina complementare sarà particolarmente utile per affrontare l’esame di abilitazione da Avvocato e il concorso in Magistratura.

Author: Francesca Bellisario

Share This Post On

Rispondi