DIRITTO E LETTERATURA

PROFESSORE: SALVATORE PRISCO

RIFERIMENTI:  e-mail: salvatore_prisco@virgilio.it

RICEVIMENTO: nel periodo del corso, dopo ogni lezione, nell’aula dove si è tenuta la lezione o nell’immediata prossimità. Nel periodo in cui non tiene il corso, il lunedì, ore 11/13, in Via Marina, 33, V piano.

ORARI DELLE LEZIONI: Il corso si svolge tutti i martedì, dalle 10.30 alle 12.30, dal 7  marzo, presso l’Aula Leone (sede di Corso Umberto, piano terra).

PROPEDEUTICITA: nessuna

OBIETTIVI FORMATIVI: Scoprire, attraverso la letteratura, quanto ogni opera scritta sia stata veicolo di norme giuridiche in ogni tempo.
E’ infatti un collegamento tanto semplice quanto sottovalutato: per esistere, il diritto ha storicamente avuto bisogno della letteratura. Di converso, la scrittura delle opere di ogni tempo, dalla più fantasiosa alla più realista, è sempre stata portatrice di un bagaglio giuridico preziosissimo, raccontando infatti anche le consuetudini e le norme in vigore ai tempi della loro scrittura.
L’esempio maggiore? Furono i fratelli Grimm, giuristi, che decisero di raccontare attraverso le loro fiabe le vicende delle consuetudini antiche germaniche. Regole non scritte che, in un’epoca di cambiamenti e rivoluzioni legali, sarebbero andate perdute.

Ecco quindi l’interesse ultimo di questo corso: studiare quel collegamento, quella connessione strettissima fra leggi e letteratura, per restituire al diritto una dimensione letteraria e storica che l’immagine dei moderni e distanti codici spesso ha messo in secondo piano.

SVOLGIMENTO DEL CORSO: Il corso si svolge in maniera molto partecipativa, con lezioni che cominceranno il Lunedì 29 febbraio e si concluderanno in sette appuntamenti. Durante ogni lezione,  il professore presenterà i libri assieme agli autori o altri personaggi di spicco nel mondo della letteratura e del diritto. Poi ci sarà una lettura di alcuni brani dei libri da realizzare con la collaborazione degli studenti. Infine ci sarà un confronto su quanto letto.

PROGRAMMA DI ESAME:

Consiste nella lettura e nell’analisi di più testi concordati con il docente. Il tema guida di quest’anno sarà “l’immagine del professore universitario fra diritto e letteratura”.

I saggi da leggere si trovano sulla pagina web del professore, precisamente su questo link: https://www.docenti.unina.it/supportoAlleLezioni/VisualizzaContenutoCartellePub.do?codInse=U1259&percorso=/DIRITTO_E_LETTERATURA&idDocente=53414c5641544f524550524953434f50525353565435304d32354c32343543&cognomeDocente=PRISCO&nomeDocente=SALVATORE

I romanzi consigliati sono: 

Il giocatore invisibile di Giuseppe Pontinia

Il concorso, di Bruno Capponi

un romanzo di Philip Roth da decidere

Pnin, di Vladimir Nabokov

Stoner, di John Edward Williams

Sottomissione, di Michel Houellebecq

A ciascun romanzo sarà poi abbinata la proposta di lettura di un testo di carattere giuridico, in modo da confrontarsi nella lezione seguente.
Sarà quindi essenziale seguire il corso per poter partecipare alle attività didattiche.

Author: Federico Quagliuolo

Diplomato al Liceo Sannazaro, ora studio Giurisprudenza all'Università Federico II. Amo i gatti, la fotografia, la Vespa e il Napoli. Finalista nel 2011 e 2012 per il premio nazionale di giornalismo Alboscuole, ho lavorato per numerose testate locali, fra cui Il Denaro e l'Inchiesta Napoli. Innamorato dei segreti e delle leggende antiche, condivido la mia passione sul mio sito web, Storie di Napoli. Sognando di poter diventare un giorno un bravo scrittore, mi ispirano le Vite di Guccini ed i romanzi di Ferdinando Russo. Leggimi su www.storiedinapoli.eu!

Share This Post On

Rispondi