DIRITTO DELL’ESECUZIONE PENALE

PROF.SSA: BARBARA NACAR

RIFERIMENTI: e-mail: barbara.nacar@unina.it

RICEVIMENTO:   lunedì dalle ore 9.30 alle 13.30 al sesto piano dell’Edificio di Via Marina n.66

PROPEDEUTICA’: diritto processuale penale

ORARIO DELLE LEZIONI: Lunedì e venerdì /11.30 Via Nuova Marina, 33 VI piano /inizio 13 marzo

 

OBIETTIVI FORMATIVI: L’esame può considerarsi la naturale continuazione dell’esame di procedura penale, poiché spiega le modalità per dare esecuzione alla sentenza di condanna divenuta irrevocabile e la possibilità per il giudice dell’esecuzione di intervenire sulla sentenza passata in cosa giudicata.

PROGRAMMA DI ESAME:

  • Per i corsisti: sarà possibile elaborare un programma differente, in base alle particolari propensioni degli studenti, oltre alla possibilità di concordare un testo diverso
  • Per i non corsisti: CAPRIOLI-VICOLI, Procedura penale dell’esecuzione, Giappichelli, 2011, con esclusione:
    • Introduzione
    • Il principio del ne bis in idem ad eccezione dei punti 7.3 e 8 (Cap. III)
    • L’efficacia extrapenale del giudicato.

 

Per maggiori informazioni: Pagina docente 

POST LAUREAM: L’esame è fondamentale per chi avesse interesse a seguire la carriera penalistica come avvocato o magistrato. Difatti, nello svolgimento di quelle professioni inevitabilmente si dovrà seguire lo sviluppo del processo penale pure nella fase esecutiva. E se il professionista non ha già la preparazione, almeno teorica, sul tema, sarà costretto a studiare successivamente la materia per poter continuare a seguire il processo. E’ possibile che all’inizio dei corsi di procedura penale si fissi una lezione nella quale verranno spiegati agli studenti i programmi dei diversi esami complementari che riguardano l’area penalistica.

Author: Francesca Bellisario

Share This Post On

Rispondi