DIRITTO DEL LAVORO DELL’UNIONE EUROPEA

Docente:MASSIMILIANO DELFINO

Riferimenti: Massimiliano.delfino@unina.it

Ricevimento: martedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso il palazzo Pecoraro Albani di via Porta di Massa, VI piano, stanza 10.

Orario delle lezioni: il corso inizierà a partire dal giorno lunedì 6 marzo 2017 presso la sede di via Porta di Massa, VI piano, stanza 5 nei giorni di lunedì  dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e mercoledì dalle ore 12.30 alle ore 14.30.

N.B.  Il docente ha indicato sulla sua pagina web questi  orari e questi giorni, ciononostante si è dimostrato estremamente disponibile nel concordare con gli studenti, giorni e orari differenti, laddove ve ne fosse la necessità, per evitare la sovrapposizione con altri corsi.

Propedeuticità:  Diritto del lavoro

Caratteristiche dell’insegnamento: Materia di grande attualità, verte su quelle che sono le problematiche e gli sviluppi del Diritto del lavoro nel contesto dell’Unione Europea. È richiesto uno spiccato interesse per il settore Lavoristico, così come per il Diritto dell’Unione Europea, sebbene per sostenere l’esame sia propedeutico solo  Diritto del lavoro.

Struttura del corso: L’insegnamento fa parte del gruppo di esami erogabili in lingua inglese, data anche la rilevante predilezione degli studenti Erasmus  per questa disciplina; tuttavia il professor Delfino ha sottolineato che anche questa opzione verrà vagliata a seconda di quelle che saranno le esigenze che si presenteranno. Il programma d’esame è il medesimo per frequentanti e non ma, dato il carattere seminariale del corso, seguire rende molto più agevole lo studio.

Programma d’esame:

Il diritto del lavoro europeo: genesi ed evoluzione. Le fonti del diritto del lavoro europeo fra hard law e soft law. L’integrazione delle politiche economiche e delle politiche occupazionali. Socialità, specialità e sussidiarietà nel diritto del lavoro europeo. La tutela dei lavoratori in Europa e l’ambito della protezione sociale. Il principio di non regresso. La libera circolazione dei lavoratori. La “costituzionalizzazione” dei diritti sociali dei lavoratori. Flexicurity, flessibilità e dialogo sociale nel diritto del lavoro europeo. Il diritto antidiscriminatorio. Le direttive sui lavori flessibili e sull’orario di lavoro. Le direttive in materia di crisi e ristrutturazione di impresa. Formazione e rapporto individuale di lavoro. Il diritto sindacale europeo. La contrattazione collettiva. Rappresentanza collettiva e diritti di partecipazione alla gestione delle imprese: comitati aziendali europei, partecipazione agli organismi societari, partecipazione azionaria e diritti di informazione e consultazione. Le prospettive del diritto del lavoro europeo.

 

Testi consigliati: Roccella- T.Treu, Diritto del lavoro della Unione europea, Cedam, ult. ed. (esclusi i Capp. 6 e 9)

Author: Francesca Bellisario

Share This Post On

Rispondi