Come vestirsi in sede d’esame.

Una delle tante preoccupazioni che la vita universitaria offre, soprattutto quando si è ancora delle matricole inesperte e inconsapevoli, è come presentarsi in sede d’esame.

Quanti di noi, in ansia per l’imminente prova, hanno passato ore e ore davanti al proprio armadio chiedendosi cosa indossare per dare una buona impressione ai professori, per sembrare presentabili nonostante i giorni interminabili rinchiusi in camera passati a studiare e, perché no, anche per sentirsi più sicuri di se stessi.

Quello che molti non sanno è che esiste una vera e propria psicologia del colore, studi che dimostrano che il cervello reagisce immediatamente e diversamente a seconda delle colorazioni, influenzando così umore e scelte.
Del resto, se anche il Presidente degli Stati Uniti può avvalersi di queste teorie perché non farlo anche noi di Giurisprudenza?
Così, ecco qui una piccola guida che potrà rivelarsi utile per risolvere qualsiasi dilemma.

Rosso: il colore rosso ha tendenzialmente un’ accezione negativa, è associato alla forza e risulta aggressivo creando una sensazione di irritazione negli altri, spinge la mente a prepararsi ad un arduo confronto.
Non è sicuramente uno dei colori più adatti per chi vuole affrontare un esame serenamente.
Blu: il blu, al contrario, è uno dei colori più consigliati. Rappresenta sicurezza e saggezza, trasmettete alle altre persone fiducia e ordine. Tutte percezioni che contribuiscono ad un atteggiamento pacato e tranquillo.
Bianco: contrariamente a quanto penseranno in molti, per gli esperti del colore, il bianco non è tra i più raccomandati poiché conferisce un senso di sterilità, vuoto e freddezza. Chi lo indossa potrebbe dare un’impressione eccessivamente indifferente e distaccata all’evento a cui va incontro.
Nero: purtroppo, il colore prediletto da molti è da evitare. Il nero è il colore del caos per eccellenza. Un colore associato a chi ha un atteggiamento di protesta ed opposizione, per chi senza dubbio non vorrebbe trovarsi avanti ad un professore in quel momento.
Grigio: il grigio è generalmente associato alla ricchezza, alla potenza. La mente riconosce chi indossa il grigio come persone pratiche e solide.
Per chi preferisce dare un’idea di sè con la giusta dose di forza e tenacia, questo è sicuramente il colore più adatto.
Giallo: Il giallo è il colore del sole, porta gioia e allegria. Coloro che indossano il giallo sono persone che hanno grandi aspirazioni e voglia di superare i propri limiti risultando determinati ma non aggressivi.
Verde: anche il vede ha il suo senso di sicurezza, ma diversamente dagli altri colori, comporta protezione. Il cervello lo individua come perseveranza e autostima.

Invece, per qualche consiglio più pratico, è fondamentale:

• scegliere indumenti che facciano sentire a proprio agio, non eccessivamente stretti che si adattino al fisico e risultino comodi.
• Bisogna indossare qualcosa che sia consono alla situazione, non troppo vistoso.
• Assolutamente sconsigliato esporre troppa pelle (e ciò non vale solo per le donne).
• Evitare di indossare accessori rumorosi.
In ogni caso, è essenziale adattare l’abbigliamento alla personalità ricordando che il giusto vestito e soprattutto una buona preparazione renderanno più sicurezza di qualsiasi altra cosa. In bocca al lupo.

 

Teresa Marullo

 

Author: Teresa Marullo

Share This Post On

Rispondi